«Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è un’immortalità all’indietro».

(Umberto Eco)

La biblioteca civica di Oulx, inaugurata nel settembre 2015 e collocata in piazza Garambois 2, a lato e comunicante con l’Ufficio del Turismo, ha festeggiato da poco due anni di attività. È suddivisa in un'area consultazione e un'area bambini attrezzata con tappetini, tavolini e sedie. Una parte di essa è equipag- giata per attività di laboratorio e giochi creativi legati alla lettura. Ad aprile 2017 le stanze che ospitano la biblioteca, in accordo con il Comune, hanno subìto alcune modifiche con l'intento di recuperare spazio e le postazioni dedicate alla lettura da dieci sono passate a quindici. Il locale che accoglie postazioni fisse per il pc e per il collegamento wi-fi ha visto un ulteriore incremento, grazie alla possibilità di utilizzare tali spazi anche per la consultazione e lo studio.

La biblioteca anche quest'anno ha aderito al Sistema Bibliotecario di Pinerolo. In particolare, si è incrementato il servizio prestiti e scambio libri grazie all'ottimizzazione del servizio e alla più efficace collaborazione tra il personale della cooperativa Culturalpe e la gestione centrale del servizio offerto dal Centro Rete di Pinerolo. Continua in modo proficuo la collaborazione tra la biblioteca e l'Ufficio del Turismo e con le altre biblioteche aderenti al Sistema di riferimento. Il bilancio è molto positivo, come testimoniano i numeri: dai 2000 volumi del 2015 si è passati agli attuali 7000, in parte donati e in parte acquistati con fondi comunali; sono stati oggetto di prestito 3785 libri. Ulteriori 500 libri fuori statistica sono stati prestati ad altre biblioteche, con una somma totale di 4285 prestiti. Le iscrizioni sono state 445.

L'utenza è varia e proviene non solo da Oulx ma anche dalle zone limitrofe. I turisti che frequentano la biblioteca, invece, provengono prevalentemente da Piemonte, Liguria, Toscana, Emilia,Veneto e Lazio.

Le attività non si sono fermate al servizio prestiti. Nel corso dell'anno sono stati organizzati corsi legati alla promozione della lettura rivolti a genitori, educatori e volontari su come leggere ai bambini, con la presenza di pediatri ed esperti di letteratura per l'infanzia, nell'ambito del progetto “Nati per Leggere”. Particolarmente apprezzato è stato l'incontro organizzato con Roberto Gagnor, regista, sceneggiatore e autore Disney, che ha insegnato le basi del fumetto. Inoltre, non sono mancati presentazione di libri, letture animate e teatralizzate per bambini, incontri con i lettori, di promozione alla lettura e di origami, recensioni di libri, bookcrossing... Rispetto all'ambito didattico, importante è il lavoro che si sta svolgendo con le scuole dell'infanzia e primarie che prevede letture e laboratori in biblioteca come promozione alla lettura per i più piccoli e che si vuole incrementare ulteriormente. In particolare, fra gli incontri letterari ricordiamo le presentazioni dei romanzi “Ernesto e Bondìo” di Tiziana Angilletta, “Le penultime lettere di Jacopo Ortis” di Michela Cantarella e “Non ditelo allo scrittore” di Alice Basso, del libro “Basilico e vecchi merletti” di Maria Paola Favilli, del libro e del video “L'artigliere dello Chaberton” di Roberto Guasco, l'incontro pomeridiano “Intrigo torinese: da Gozzano a Dino Segre detto Pittigrillo” di Michele Ruggiero.